lunedì 14 settembre 2009

come collegare un salvavita

In ogni casa deve essere installato un interruttore differenziale, comunemente conosciuto come salvavita. Senza entrare in particolari tecnici sulla singolare struttura circuitale di questo dispositivo, ci limiteremo nel dire che, serve per proteggere noi stessi da eventuali contatti accidentali diretti o indiretti con fili elettrici sotto tensione.


Per l'uso domestico è possibile installare a vostra discrezione o un interruttore differenziale puro, o un interruttore magnetotermico differenziale.
Una cosa da controllare per scegliere quale prodotto acquistare, è la potenza che l'ente fornitore di energia elettrica mette a vostra disposizione (solitamente 3kw). Basterà controllare una bolletta oppure leggere il cartellino posto sul contatore.
Cosa chiedere al negoziante. Per utenti con potenza non superiore a 3kw.
Differenziale puro, due poli, 25 ampere, corrente differenziale 0,03 ampere
oppure
magnetotermico differenziale, due poli, 16 ampere, corrente differenziale 0,03 ampere, serie 6000.

Per utenti con potenza non superiore a 6kw.
Differenziale puro, due poli, 40 ampere, corrente differenziale 0,03 ampere
oppure
magnetotermico differenziale, due poli, 32 ampere, corrente differenziale 0,03 ampere, serie 6000.

Come montare l'interruttore
L'operazione seguente va eseguita con l'interruttore generale, sito vicino al contatore, in posizione OFF. Rimuovi il coperchio del centralino dove sono alloggiati gli eventuali magnetotermici e con un cercafase assicurati che non vi sia nessun cavo sotto tensione. Individua la coppia di fili d'ingresso, ossia quelli provenienti dal contatore e inseriscili nell'interruttore acquistato(per convenzione si usa come ingresso la parte alta dell'interruttore).Con un cavo di sezione non inferiore a quella dei cavi d'ingresso, connetti l'uscita (dell'interruttore in esame) dove in origine erano collegati i due fili d'ingresso. In poche parole questo dispositivo va circuitalmente interposto tra l'interruttore del contatore e il rimanente impianto elettrico. Richiudi il centralino e dai tensione all'impianto. Prova il funzionamento del differenziale premendo il pulsante di test, provvederà automaticamente a togliere tensione in tutto l'appartamento.
Questo è il semplice schema di collegamento di un differenziale. 


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Posta un commento